Logo Grutti.com   
NavigazioneHome

 

Spoleto

 

 

Il nostro commento

Spoleto è città magnifica: un susseguirsi di angoli caratteristici e suggestioni storiche; un luogo in cui comprendere l'importanza del rapporto tra uomo e natura, e tra storia e paesaggio; un luogo magico, armonico, scenario perfetto per accogliere meraviglie e incantamenti del Festival dei Due Mondi.

 

Un pò di storia

Importante centro umbro, dal III secolo a.C. gravitò nell'orbita romana, fino a divenire colonia, con il nome di Spoletium, nel 241 a.C.
La città restò sempre fedele a Roma e seguì le vicissitudini dell'Impero: cristiana fin dal IV secolo, subì varie invasioni barbariche – vi passarono Teodorico, Belisario, Totila, Narsete.
Con l'insediamento dei Longobardi in Italia Spoleto fu posta a capo di un importante Ducato, che iniziò nel 569 con Faroaldo I.
Con la caduta dei Longobardi alla guida del Ducato subentrarono i Franchi, e quando l'impero carolingio venne smembrato, i duchi di Spoleto tentarono addirittura di conquistare la corona imperiale: il progetto non poté attuarsi per l'intervento dalla Germania di Federico Barbarossa il quale, sceso in Italia per incontrare il Papa, distrusse la città nel 1155.
Spoleto attraversa secoli di storia nell'immobilismo dello Stato Pontificio, tra alterne vicende, ma sostanzialmente senza alcuna scossa fino all'occupazione francese: la città diventa capoluogo del Dipartimento del Trasimeno, superando per importanza la stessa Perugia.
Dopo la Restaurazione Spoleto è sede di Delegazione Pontificia: fino al 17 settembre 1860, quando entra a far parte dell'Italia unita.

 

Come raggiungere Spoleto

IN AUTO

Strade statali : SS. 3 - SS. 395 - SS. 418

IN TRENO

Linea ROMA-ANCONA (Stazione di Spoleto)

IN AEREO

Aereoporto Regionale umbro di Sant'Egidio (Perugia) Km. 63
Aereoporto Leonardo da Vinci (Roma) Km. 140


Spoleto "Il ponte delle torri"

 

 

Spoleto "La rocca"