Logo Grutti.com   
NavigazioneHome

Montefalco

 

Il nostro commento

Per la sua incantevole posizione geografica, sul vertice di un ameno colle (473 mt.), che si erge al centro delle valli del Clitunno, del Topino e del Tevere, la città è stata definita “Ringhiera dell’Umbria”.

Celebre altresì per gli affreschi delle sue chiese, che ne fanno un punto di riferimento essenziale per la conoscenza della pittura umbra. Inoltre i suoi santuari rappresentano, nel turismo religioso, una tappa importante, ancora quasi tutta da scoprire, della spiritualità umbra.

 

Un pò di storia

Montefalco fu centro abitato fin dalla più remota antichità. Nel medioevo l'abitato ebbe il nome di Coccorone. Improvvisamente, tra la fine dell'anno 1249 e i primi mesi del 1250, il luogo prese il nome attuale di Montefalco, probabilmente legato ad uno dei falchi dell'imperatore Federico II, che aveva soggiornato in Coccorone nel 1240. Nel corso del secolo XIV Montefalco fu a lungo sede preferita dei rettori del ducato di Spoleto (1320-1355). Uno di questi, il francese Jean d'Amiel, vi fece costruire due poderose rocche papali, che vennero distrutte nel corso del XV secolo. Successivamente (1379-1424- e 1438-1439) Montefalco fini sotto la signoria dei Trinci di Foligno. Recuperato dalla Chiesa con un energico intervento del cardinale Giovanni Vitelleschi, fu per breve tempo governata da Niccolò Maurizi da Tolentino, dove conobbe una grande attività artistica e culturale, che si protrasse ininterrottamente per quasi un secolo. Tale floridezza economica e civile rimase bruscamente interrotta da un avvenimento assai grave. Il 18 ottobre 1527 Montefalco fu presa per tradimento e saccheggiata da un distaccamento delle Bande Nere, comandato da Orazio Baglioni. Montefalco diede i natali a personaggi assai importanti e fu scelta quale patria adottiva dal celebre musicista e cantore Domenico Mustafà (1829-1912), già direttore perpetuo della Cappella Sistina.

 

Come ragiungere Montefalco

IN AUTO

-Da nord

A1 uscita "Valdichiana",prendere il racc.Autostradale fino a Perugia, proseguire fino a Foligno e da qua seguire per 12 km circa le indicazioni per Montefalco;

oppure E45 fino a Foligno e poi seguire le indicazioni per Montefalco.

-Da sud

A1 fino a Orte e da qui proseguire in direzione di Perugia,uscire a "Massa Martana" e seguire le indicazioni per Montefalco (circa 35 Km).

IN TRENO

Si arriva alla stazione di Foligno che dista 12 Km da Montefalco ed è ben collegata con Bus di linea e taxi.

IN AEREO

Si arriva all'aeroporto di Perugia che dista 50 Km circa.

Montefalco, Panorama